Agenzia di Notizie

null Piano di gestione dei rifiuti urbani della Regione: Gabellone chiede convocazione urgente Assemblea dei Sindaci della Provincia di Lecce

stemma crp puglia notizie

Nr.: 3983 del 25/11/2021 12:45
Rifiuti

Piano di gestione dei rifiuti urbani della Regione: Gabellone chiede convocazione urgente Assemblea dei Sindaci della Provincia di Lecce

In vista delle scadenze ravvicinate per l'approvazione del Piano regionale dei rifiuti urbani, connesso con il PNRR, il Consigliere regionale Antonio Gabellone (FdI) ha scritto al Presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva, per richiedere la convocazione dell'assemblea dei Sindaci sull'argomento.
"Il dibattito politico aperto presso Regione Puglia - scrive Gabellone - sulla pianificazione in materia di gestione dei rifiuti urbani richiede la Sua attenzione nei termini che seguono. Si è svolta la seduta della V Commissione Consigliare Ambiente in cui l’Assessore al ramo ha rappresentato l’opportunità offerta dal Piano Nazionale di Resilienza e Resistenza di realizzare nuovi impianti di compostaggio e ammodernamento degli impianti esistenti con un finanziamento pari al 100%. Nello specifico, è emerso come le Linee di Intervento emanate dal Ministero della Transizione Ecologica prevedano espressamente l’ammodernamento e la realizzazione di nuovi impianti di trattamento/riciclo dei rifiuti urbani provenienti dalla raccolta differenziata che nella nostra Regione rappresentano un importante gap strutturale".
Gabellone ha poi aggiunto che "come, evidenziato sempre dall’Assessore al ramo, la proposta di piano di gestione dei rifiuti urbani individua il solo fabbisogno e non anche la localizzazione degli impianti di compostaggio.
Per quanto concerne la nostra Provincia di riferimento, l’unica proposta pervenuta è quella del Comune di Lecce che ha individuato il sito denominato “Masseria Ghetta”.
Tale proposta per come formulata ha incontrato la ferma opposizione dei Sindaci del Comune di Trepuzzi, Giuseppe Taurino e del Comune di Surbo, Oronzo Trio".
"Pertanto,  - conclude Gabellone nella lettera - tenuto conto che l’approvazione del Piano in questione, prevista per il giorno 7 dicembre p.v., deve rispettare le Linee di intervento dettate dal Ministero ed i relativi progetti devono essere presentati entro il mese di febbraio 2022, sarebbe auspicabile convocare con estrema urgenza l’Assemblea dei Sindaci ove il territorio è chiamato ad esprimersi in merito alle scelte sino ad oggi compiute e, se opportuno, ad esprimere soluzioni alternative o migliorative delle stesse"./comunicazione